Appennino Walking - Trekking alla scoperta dell'Appennino modenese

by Free Walking Tour Italia
€20,00

L'Appennino modenese, si sa, è un luogo magico, mistico a tratti, che riserva storie, segreti e bellezze incredibili, che in pochi conoscono. Per questo vogliamo portarvi in viaggio tra natura e storia, alla scoperta del nostro ricchissimo patrimonio rurale e montano. La sua bellezza vi sorprenderà.

Appennino Walking è la rassegna di trekking promossa dal Free Walking Tour Modena in collaborazione con le Guide100Fiori. 

Cosa state aspettando, mettete le scarpe e salite con noi. 

Scarica il regolamento!

Le Mummie di Roccapelago e il Sasso TignosoPievepelago 

Prima dell’epoca moderna e delle autostrade, la via Vandelli, voluta dai Duchi d’Este, permetteva il collegamento tra il cuore dell’Emilia e la Toscana, quindi la Versilia e il mare. Di questa opera grandiosa, di cui percorreremo antichi sentieri e tratti, vi illustreremo caratteristiche e curiosità, spesso legate a miti e leggende. La nostra meta ultima sarà il “vulcanico” Sasso Tignoso, ofiolite roccioso dalle forme contorte modellate nei millenni dagli agenti atmosferici, dal particolare colore grigio-verde con tratti rossastri causati dall’ossidazione, contorniato dalla caratteristica flora tipica degli ambienti aspri e aridi.

Partiremo con l’eccezionale museo delle Mummie di Roccapelago (www.museomummieroccapelago.com), aperto in seguito alla più importante scoperta archeologica del secolo in Emilia, che ci porterà indietro nel tempo alla riscoperta degli usi e soprattutto dei costumi della civiltà montana tra il ‘500 e il ‘700. Ripercorreremo poi la storia della roccaforte sul Pelago, con breve visita al prospiciente museo dedicato ad Obizzo di Montegarullo, signore e condottiero locale che tenne testa agli Estensi e al Granducato di Lucca sul finire del XIV secolo in un susseguirsi di intricate vicende storico-belliche. Dopo aver raggiungo le pendici del massiccio Tignoso, effettueremo il pranzo al sacco, ammaliati e circondati da uno dei panorami più estesi del nostro Appennino, che spazia su tutta la catena modenese e reggiana, con in bella mostra la mole inconfondibile della Pietra di Bismantova e nelle giornate più terse l’arco Alpino oltre la Pianura Padana. Il rientro sarà lungo il percorso dell’andata con qualche variante.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA: ore 9,30 ritrovo e partenza dal parcheggio, visita guidata ai musei, partenza escursione ore 11.00 circa, pranzo al sacco ai piedi del Sasso Tignoso. Termine ore 16.00 circa

  • Ritrovo: ore 9.30 parcheggio di via Comunale per Roccapelago, Roccapelago – 41027 Pievepelago
  • Indicazioni: da Pievepelago(MO) seguire per Sant’Andrea Pelago, bivio a sinistra per Roccapelago, parcheggio ai piedi della Rocca lungo la strada comunale.
  • Difficoltà: media, 450 mt dislivello 
  • Lunghezza: 10 Km
  • Durata: 5h di cammino
  • Ristori consigliati per cena: Camping Fra Dolcino, Antica Trattoria Vignocchi – Pievepelago 

Il Ponte del Diavolo e l’Acqua di Brandola

Questa escursione, varia e suggestiva ma non impegnativa, incontrerà 3 principali emergenze storico-naturalistiche:

  1. il Ponte d’Ercole, conosciuto comunemente come Ponte del Diavolo e meta frequentatissima per escursioni a piedi, a cavallo ed in mountain bike. Il ponte è percorribile a piedi  e, rivolgendo lo sguardo a nord, offre una  visione panoramica di Polinago. 
  2. i Bagni di Brandola: il toponimo, probabilmente derivante dalla parola latina balneum o bagno, lascia supporre un insediamento romano testimoniato  da resti di antichissime costruzioni. La loro scoperta si deve al caso. Oggi rimane accessibile una fonte, recentemente costruita dalla quale zampilla la famosa acqua curativa.
  3. il Castello di Brandola: fatto costruire alla fine del 1200 dai Conti De Gomula, sulle cui rovine sono sorti la Podesteria seicentesca, il borgo con portale, l'ingresso e la chiesa parrocchiale. 
  • Ritrovo: parcheggio via Ponte d’Ercole a Montecenere ore 9.30
  • Indicazioni: (passato il paese lungo la via Giardini direzione Lama Mocogno, deviazione sulla destra) 
  • Durata: circa 4 ore
  • Lunghezza: circa 8 km 
  • Dislivello: intorno ai 400 metri

 

L’Antico Borgo di Pompeano

Questa escursione ha come meta principale l’antico borgo di Pompeano. Lungo il percorso scorgeremo la Vanga del Diavolo, parete rocciosa d’arenaria, guaderemo il rio Cervaro, lambiremo le sponde di un pregevole laghetto e osserveremo da vicino un antico mulino in parte ristrutturato. Aggrappata alla sommità di una massiccia rupe ofiolitica costituita da rocce serpentinose, la rocca medioevale di Pompeano è raggiungibile salendo una breve rampa che si inerpica sul masso a partire dal borgo sottostante. 

  • Ritrovo: Piazza Tassoni a Pompeano (parcheggi nelle vicinanze) ore 9.30
  • Durata: circa 4 ore
  • Lunghezza: circa 8 km
  • Dislivello: 300mt circa

Sono obbligatorie scarpe e abbigliamento da trekking. In base alle condizioni meteo, l'itinerario potrebbe subire variazioni.

Need some Help?
Contact Us